prometeo1Seguire minuto per minuto l’evolversi della crisi politica, serve a chiarire i termini del confronto e a cogliere le stupende metamorfosi di Di Maio, colpito da una perniciosa smania di governo. Una smania così acuta, che governerebbe con chiunque pur senza avere personalità adatte, pur senza un retroterra di movimento e di storia, oltre il VAFFA da cui emerse quale bruco dal suo bozzolo. Di Maio vuole governare a ogni costo e mirando a tale obiettivo dimentica tutti gli insulti riversati sui suoi avversari. Dimentica l’altezzosa arroganza con cui nella campagna elettorale predicava che mai il suo movimento avrebbe accettato intrighi, inciuci, compromessi, scambio di favori e di poltrone, che avrebbero contaminato la incorruttibile purezza del suo movimento. Nessuna coalizione, nessuna alleanza, nessuna convergenza con nessuno, sicuro che la sua sarebbe stata una vittoria certa, netta e indiscussa.

Read more »

Condividi con...Share on LinkedInTweet about this on TwitterShare on Google+Share on Facebook