cultura “Europa, forza gentile” è il titolo di un libro coetaneo dell’euro. Sulla copertina, la ninfa che secondo il mito domava la violenza del toro, a simboleggiare il ruolo dell’Europa che limitando i poteri degli stati opponeva ai miti nazionalisti la parte migliore della sua civiltà: la “forza gentile” del diritto e della cultura. Oggi, la formula della “forza gentile” potrebbe suscitare ilarità pensando alla commissaria europea alla pesca che intima ad Andrea Camilleri di “non permettere” al commissario Montalbano di indulgere all’abitudine “inaccettabile nel Mediterraneo” di mangiare i pescetti neonati. Dunque, la “forza gentile”, la parte migliore della civiltà europea, costretta da un egualitarismo a ogni costo ha preso le forme scellerate del “politicamente corretto”.

Read more »

Condividi con...Share on LinkedInTweet about this on TwitterShare on Google+Share on Facebook