Semiramide – “Bel raggio lusinghier…”

di Gioacchino Rossini

La lasciva violenza di un incesto forse consapevole

semiramide

semiramideSemiramide, regina dissoluta di Babilonia, fu così corrotta alla lussuria che legittimò la libidine per sottrarsi al biasimo di cui era circondata. Fu lussuriosa e avida di potere, fu complice nell’assassinio del consorte re Nino da parte di un pretendente al trono, fu madre ignota del piccolo Ninia, cresciuto sotto il falso nome di Arsace, per essere sottratto alla furia omicida dell’assassino del re. La romanza Bel raggio lusinghier descrive l’attesa di Semiramide per Arsace, ormai giovane e attraente ragazzo che lei nella tardiva e lasciva senescenza vuol far suo sposo e suo re.

Read more »

Condividi con...Share on LinkedInTweet about this on TwitterShare on Google+Share on Facebook