muro

Il 1989 fu un anno drammatico. I cambiamenti democratici, le piccole rivoluzioni nell’economia e nella politica in Polonia, in Ungheria e nell’Unione Sovietica riempivano giornali e telegiornali. Una notizia sensazionale dall’Europa dell’est faceva seguito a un’altra e anticipava un’altra ancora. Solo nella RDT il tempo sembrava essersi fermato. Le elezioni amministrative del maggio del 1989 portarono al solito risultato di 98% per i candidati ufficiali, come al solito falso. Falsità invereconda e ormai non più invisibile cui la gente cominciò a reagire.

Read more »

Condividi con...Share on LinkedInTweet about this on TwitterShare on Google+Share on Facebook